UNO NESSUNO E CENTOMILA

STUDIO .CAGNATO

Uno, nessuno, centomila è un tema intrinseco all’essenza stessa del camerino: chi è il committente e chi sarà ospitato al suo interno per ogni spettacolo è un’incognita

È proprio dall’appropriarsi temporaneo di questo spazio che ne deriva la sua dinamicità progettuale: un’enorme parete di specchi frontale si riflette nelle postazioni trucco laterali e nelle sedie metalliche, moltiplica lo spazio e allo stesso tempo sfaccetta, ridisegna e trasforma la persona al suo interno in centomila.
Uno spazio dinamico e in continuo divenire che nel suo essere transitorio è flessibile e si trasforma anche in un luogo privato e accogliente, uno spazio di riflessione intimistica e concentrazione grazie all’ausilio di grandi tende che, correndo su dei binari sinuosi, racchiudono e ridefiniscono lo spazio in piccoli nidi di rifugio.
La presenza una fonte di acqua ha ispirato l’inserimento all’interno dello spazio di un oggetto unico nel suo genere: lavandino da un lato e doccia dall’altro. Un luogo bagnato che viene schermato e circoscritto dall’elemento iconico per eccellenza presente nell’immaginario comune del camerino: il paravento, anch’esso realizzato in marmo, garantisce un ulteriore livello di comfort e praticità del camerino stesso, dando vita ad uno spazio privato in cui rinfrescare il corpo e rigenerare la mente.
Un camerino dalle mille sfaccettature e possibilità, che si adatta e si trasforma seguendo e assecondando le personalità presenti al suo interno, il tutto ponendo sempre al centro di ogni suo cambiamento il benessere di chi ospita.
www.cagnato.it

PHOTOGALLERY

Vota il tuo preferito!

VIRTUAL TOUR

GRAZIE AI PARTNER TECNICI