IN BETWEEN

STUDIO WOK

Uno spazio misterioso e affascinante, una soglia tra il mondo della realtà e quello della rappresentazione

Abbiamo aderito a “Vietato L’ingresso”, l’iniziativa del TAM firmata Giulia Pellegrino, per supportare il mondo del teatro che da sempre diffonde cultura e bellezza e che consideriamo, soprattutto in questo momento storico, un’istituzione sociale di grande importanza.

Il camerino rappresenta per noi uno spazio misterioso e affascinante, una soglia tra il mondo della realtà e quello della rappresentazione. Il progetto lavora proprio sul tema della soglia, un luogo in- between tra due mondi dove l’artista si trasforma ma allo stesso tempo trova il suo spazio per rilassarsi o concentrarsi.

Un mobile su misura segna il passaggio tra il corridoio e il camerino, ospitando oltre alla porta di ingresso, un armadio e una panca. Sulla parete opposta uno specchio integrato al mobile del trucco, gioca con l’illusione e dilata lo spazio dialogando anche con la luce che proviene dai lucernari. Il piano del trucco, costituito da un vetro di colore blu, è l’unico elemento che cromaticamente emerge nella stanza che è caratterizzata da pareti rivestite da un intonachino di argilla con due grane differenti che segnano una quota comune a tutti gli elementi del camerino. Il bagno è un piccolo ambiente monomaterico dove le piastrelle rivestono tutte le superfici e il loro colore scuro contrasta con le cromie più calde e tenui del camerino.

Marcello Bondavalli, Nicola Brenna, Carlo Alberto Tagliabue

www.studiowok.com

PHOTOGALLERY

Vota il tuo preferito!

VIRTUAL TOUR

GRAZIE AI PARTNER TECNICI